Generale

Generale (567)

Bella vista del borgo Julitta con il Palazzo e la chiesa S.Pietro Apostolo.
Suggestivo scorcio della falesia, ripresa dal fondo valle, dal lato sud. Sull'orlo di 'lu vàvuzu' la casa dei Lomonaco, dalla cui loggia è possibile godere di un panorama, quasi aereo, mozzafiato, sulla vallata della Fiumarella della quale è possibile sentire, da quell'altezza, lo scroscio.
Fotografia aerea dal mare della parte sud della Marina. Sullo sfondo la valle della Fiumarella e i monti di Tortora sulla sinistra e le colline di Aieta sulla destra.

Fotografia aerea dal mare della parte nord della Marina. In secondo piano la collinetta dei Poiarelli. Successivamente la valle della Fiumarella e sullo sfondo in alto a destra le montagne di Tortora, a sinistra quelle di Aieta.

In basso il Lanificio. Al centro l'abitato della Marina a valle della ferrovia. Sullo sfondo, in territorio di Maratea, l'insenatura della Gnola, le scogliere e il castello della Secca. A destra in alto, appena visibile, su un cocuzzolo, il castello di Castrocucco. Al centro l'altura a cono sulla cui cima svetta la torre 'Caina'.

Foto aerea della contrada Impresa a valle della ferrovia. Sullo sfondo la 'Secca' di Maratea.

Sulla sinistra la passeggiata rialzata. Sullo sfondo, da destra, l'isola Dino e San Nicola Arcella. In ultimo piano, da sinistra a destra, monte La Caccia (1744), monte Montea (1785), monte Montalto (1770) e monte La Mula (1935) alle spalle di Belvedere Marittimo e di Buonvicino.

La prima ondata si abbatte sulla spiaggia. La seconda ondata ninacciosa arriva di rincalzo.  
I marosi superano l'esigua difesa di massi e si abbattono sulle case del villaggio 'Porto', della prima fila restano solo macerie. La risacca asporta la sabbia trascinandola sotto la battigia, la corrente la trasporta altrove verso sud.
Pagina 50 di 63
Go to top