Dialetto

Dialetto (120)

Sù ppìtti chi si rénnini! 

= Sono focacce che si contraccambiano!

Sordi jissùti e gùocchji cacciéati nun tràsini cchjù! 

= Soldi spesi e occhi cavati non rientrano più!

Si nni jìnghi la gaddìna

= Festeggiare preparandosi un pollo farcito

Si nnì jì ‘n zerivamìendu! 

= Essere considerato come atto di servitù!
   Essere considerato un servizio gratuito! 

Pérdi a Filìppu cu ttùttu lu panéaru

= Perdere Filippo ed anche il paniere

‘N ùorcu, nu pùorcu e na chjèrica réasa ti jìnghi na chéasa! 

= Un menomato, un maiale e una chierica rasa ti riempie una casa!

Lu màlu stìpu ghè di li chéani e di li gatti.

= La dispensa incustodita è campo di razzia di cani e di gatti.

Jì cu lu bimòllu 

= Procedere con il bemolle

Ghèssi sàndu chi ssìja ora pronobis!

= Essere come a chi risponde ‘ora pro nobis’ qualsiasi santo si invochi

Pagina 2 di 14
Go to top