Etimologia
Il nome deriva da Oinotròi, termine con cui li designavano i Greci. C’è chi trova una connessione tra Oinotròi e oìnos (vino)

Verso la civiltà. Qualche reperto dell'età del ferro è esposto nelle prima sala del museo archeologico di Tortora.

La via principale di accesso all'antico borgo, aperta a tutti.

Piazzetta storica dai ricordi gloriosi. Il nome gli viene dalla sua collocazione ai piedi della torre:

Il collegamento più diretto tra Mballatùrru e lu Carròli è un vico a scalinata con gradoni abbastanza allargati, è la 'vija di Mìenzu. 

Parte da Mballatùrru a sinistra della chiesa dedicata alla anime del Purgatorio. Passa tra case di stile popolare e sbocca alla carrabile detta ‘Stréata’.

Prima della costruzione di questa carrabile, il vico proseguiva direttamente al Carròli per la scalinata che sale dall’Arco alla Grangìja, incrociando il vico che dal Tirrone saliva al medio Carròli.

 

Subito dopo la cappella del Purgatorio, salendo, si impone all'attenzione un grande portale litico che dà accesso ad un cortile, particolare distintivo di una casa signorile di una certa importanza, quella dei Lagamma, secondo lo stile classico simile a quello della casa dei Lomonaco. 

 

                                                       Michelangelo Pucci
 
 

La diretta tra Mballatùrru e lu Pòndi. Si tratta di un vico a scalinata a gradoni molto distanziati.

Pagina 47 di 64
Go to top