Roberto Sola
Sviluppatore del progetto e e autore dello script
Contatto: E_mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Michelangelo Pucci
Proprietario, redattore e amministratore del sito

Contatto telefonico:  0985-764382

Contatti Email:
E_mail personale       Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Spedire i messaggi e gli eventuali contributi all'indirizzo personale.
 

Origini

Il dialetto tortorese appartiene al gruppo linguistico degli alti Bruzi.

La presenza dell'uomo nel nostro territorio è attestata da numerosi reperti archeologici.

Questa ricetta esige, come i fusilli, dei tempi lunghi di preparazione, ma il risultato ne fa valer la pena.

Difficoltà sempre crescente di comunicazione interpersonale

I centri abitativi del territorio tortorese sono molteplici, l'uno molto distante dall'altro. Lo stesso abitato della Marina è molto sparso. In obbedienza alle leggi urbanistiche, le unità abitative sono separate da fasce di sicurezza. A questo si aggiunga che parecchi edifici sono le seconde case di villeggiatura di Lucani e Campani che restano disabitate per la maggior parte dell'anno. In questo spazio di tempo la Marina è abitata a macchia di leopardo. Tutto ciò non facilita i rapporti ravvicinati e la comunicazione faccia a faccia. Gli stessi vicini di casa non si vedono e non si sentono ed ognuno resta chiuso nel suo guscio, secondo il costume delle città dove capita che gli stessi vicini di pianerottolo si ignorino.
Quando abitavamo nel centro storico, con le case l'una addossata all'altra e le via strette, stavamo e ci sentivamo vicini e partecipi gli uni degli altri. Ogni evento, lieto o triste, era in breve noto a tutti e scattava la condivisione e la solidarietà della comunità. Questo non avviene più con la stessa rapidità e facilità.
Ai Tortoresi residenti, a quelli sparsi per l'Italia e per il mondo e agli amici forestieri si offre in questo sito la possibilità di conoscere il territorio, la storia e la cultura di Tortora.

Le ragioni di questo sito
E' difficile, se non impossibile, mettere insieme fisicamente i Tortoresi, ecco le ragioni di questo sito: approntare un ‘luogo’ in cui tutti abbiano la possibilità di incontrarsi e dialogare, non le solite chiacchiere vuote, ma la possibilità di scambiarsi idee e notizie su Tortora e anche concetti di cultura generale. Io mi limiterò a proporre stimoli sui quali poi ognuno può intervenire attraverso la sezione Contributi degli utenti. 

Michelangelo Pucci

Di facile e veloce preparazione, era un intingolo per accompagare il pane di prima mattina prima di avviarsi al lavoro.

Di domenica e negli altri giorni festivi non potevano mancare li 'fusìddi' conditi con una salsa più sostanziosa.

Si ricorreva a questa ricetta per serate particolari e nei giorni in cui si avevano 'gùommini ànni spìsi'.

Questo piatto è molto semplice ma può variare notevolmente di gusto in dipendenza degli ingredienti della salsa che lo condisce. 

Questo piatto era la cena più frequente delle serate invernali, semplice ma gustoso.

Pagina 59 di 64
Go to top